La foto

Ero intento a discutere col mare -come spesso faccio in solitaria dietro un faro- su cose della vita, cammini, preghiere e speranze. Il punto è che siamo trapezisti su un filo sottile in cui da una parte c’è il cuore, dall’altra la testa, e l’eterna diatriba su quale piatto della bilancia favorire è sempre lì, sempre vivo. A un certo punto chino lo sguardo: il mare mi aveva dato sua risposta.